Image Image Image Image Image Image Image Image Image

12 May

By

Perché nessuno sa risolverti la scoliosi (…e cosa devi fare tu invece per risolverla)

May 12, 2015 | By |

scoliosis-why-resolve-instaed

Report destinato alle persone che hanno fino a 30° di scoliosi (tranne quelle congenite) e che hanno speso tutta la vita per cercare di risolverla senza ottenere risultati. In questo report vedrai come risolvere definitivamente la tua scoliosi.

Se anche tu hai la scoliosi molto probabilmente hai passato la tua esistenza a girare per gli studi medici di tutti i tipi. Ogni medico avrà cercato di proporti la propria ricetta miracolosa per risolvere la tua scoliosi. Probabilmente ne hai incontrati veramente di molti e hai provato decine di terapie differenti. Non oso nemmeno immaginare a quali torture sei stato sottoposto.

 Altri medici invece si saranno limitati a dire che non era possibile fare nulla per la tua scoliosi e che era impossibile raddrizzarla passata l’eta dello sviluppo.

 A dire il vero ci sono veramente molte terapie in giro, ma tutte hanno una caratteristica in comune: non risolvono un bel niente.

 Bisogna ammettere che alcune di queste terapie spiccano per la loro originalità. Altre invece sono chiaramente campate in aria.

 Qualcuno ti avrà cercato di mettere il corsetto bloccando la tua spina dorsale e obbligandola a stare dritta a tutti i costi riducendo drasticamente la sua mobilità. Altri hanno cercato di farti fare esercizi di fisioterapia compensando muscolarmente ciò che la tua spina non riusciva  a fare da sola. Altri ancora hanno cercato di farti massaggi e altre inutili manipolazioni (chiropratici…..).

 Altri ancora ti hanno messo dei bite dentali che ti davano un certo sollievo alla cervicale e basta. Poi ci sono quelli che cercano di risolvere la scoliosi mettendoti dei plantari oppure consigliandoti il nuoto, lo yoga e altri inutili esercizi correttivi.

 Insomma tutti hanno capito qualcosa di questa maledetta scoliosi, ma nessuno in realtà ci ha capito gran che.

 Questo report ha intenzione di spiegare perché la maggioranza delle terapie in circolazione non funzionano affatto per risolvere la scoliosi. Non ha l’intenzione di fare un analisi punto per punto, ma di mostrarti perché si basano su presupposti completamente sbagliati.

 Ovviamente non ho scritto questo report solo perché ho una mezz’ora di tempo libera e non so cosa fare. Questo report serve per darti finalmente una soluzione definitiva alla tua scoliosi e ho intenzione di fornirti anche le prove di ciò che affermo.

 Ma andiamo per ordine. Perché fino ad ora non hai risolto un bel niente?

Fammi essere chiaro su questo punto. Ho enorme stima dei dottori e degli specialisti che ogni giorno combattono sul campo per risolvere problematiche spesso invalidanti che rovinano la vita a migliaia di persone. La mia stima verso questi scienziati è enorme e non perdo mai occasione per ribadirlo. Ci sono specialisti veramente geniali là fuori che hanno un coraggio e una preparazione veramente unica. Queste persone sono quelle che fanno avanzare la ricerca e progredire l’umanità.

banner-comunita

 Ma c’è un problema: loro stanno bene!

 Il problema di questi specialisti è che spesso non soffrono delle malattie che studiano, anzi spesso hanno una salute di ferro. Mi rallegro per loro, ma questo può rappresentare un vero problema. Chi non ha sofferto di questo problema non ne ha un’esperienza diretta e non ha sognato tutta la vita di poter raddrizzare la propria schiena.

 Infatti questi dottori sanno cos’è la scoliosi ma solamente da un punto di vista accademico e scientifico. Sanno di cosa parlano, sanno cosa comporta, hanno delle ipotesi sulla sua provenienza, ma non sanno realmente cos’è. Non ne hanno una conoscenza profonda, non ci convivono tutti i giorni, non provano odio verso la propria schiena come un vero scoliotico.

 Non provano tutti i giorni sulla propria pelle quel dolore lancinante che provoca la scoliosi in età avanzata. Non soffrono la vergogna di chi ha una schiena storta e non osa farsi vedere al mare dai propri amici. Non sanno cosa vuol dire non poter fare attività sportiva per tutta la vita.

 Insomma questi specialisti saprebbero dare una definizione esatta della scoliosi, ma non sanno realmente cos’è. Per questo stesso motivo non sanno risolverla. Non hanno la benché minima idea di come si risolva.

I 2 errori che tutti gli specialisti compiono e che non ti permettono di risolvere la tua scoliosi

Ci sono due problemi principali che impediscono a tutti gli specialisti sulla faccia della terra di risolvere un problema semplice e banale come la scoliosi. Entrambi questi problemi costituiscono un muro che impedisce loro di guardare oltre la staccionata dell’orto nel quale hanno lavorato per anni.

1)    Errore 1: la spina dorsale non può essere modificata

Il primo errore è un vero e proprio tabù che molti specialisti si rifiutano di distruggere: secondo loro la spina dorsale non può essere raddrizzata. Ti assicuro che molti specialisti ci hanno creato una carriera su questo tabù e vederlo crollare significherebbe negare gli sforzi della propria vita.

Questo errore proviene da un errata conoscenza della biomeccanica umana che sta alla base del fenomeno della scoliosi, della cifosi e della lordosi (e altre disfunzioni del corpo minori). Infatti la conoscenza della biomeccanica umana è molto indietro rispetto ad altri ambiti della medicina e questo suona molto strano.

E’ assurdo pensare che oggi la scienza sia in grado di sostituire un cuore o di modificare geneticamente un organismo vivente e non è in grado di spiegare come funziona la bio-meccanica del corpo umano. Eppure dovrebbe essere la cosa più semplice del mondo visto che l’abbiamo a nostra disposizione dalla mattina alla sera. Siamo noi il nostro corpo!

Purtroppo è così che stanno le cose! Nessuno conosce il funzionamento del corpo umano e come si genera una scoliosi. Almeno fino ad oggi……

2)    Errore 2: Per risolvere la scoliosi bisogna intervenire muscolarmente

Il secondo problema che gli specialisti commettono quando trattano la scoliosi è che cercano di risolverla da un punto di vista muscolare.

Questo errore è ovviamente una conseguenza del primo errore. Infatti essendo convinti che una spina dorsale non possa essere raddrizzata allora cercano di raddrizzare il corpo usando la muscolatura.

E’ per questo motivo che i chiropratici ti fanno fare migliaia di esercizi. L’obiettivo è quello di lavorare sulla muscolatura per compensare le curve provocate dalla scoliosi.

Quindi se hai, per esempio, una scoliosi con una curva preminente verso destra gli sforzi del chiropratico sono concentrati nel farti compiere esercizi fisici che rafforzano la muscolatura di destra. La muscolatura di destra rarfforzandosi spinge la spina dorsale di nuovo verso sinistra.

Insomma, non c’è bisogno di essere degli scienziati per rendersi conto che questa più che una soluzione è una toppa. Come quelle che la mamma ti metteva quando si rompeva il pantalone all’altezza del ginocchio. E’ solo una toppa e non risolve nulla.

Da un punto di vista visivo sulle radiografie questo approccio sembra essere anche soddisfacente. Infatti la spina dorsale si raddrizza un poco (non più di 5-6 gradi) e la schiena appare meno asimmetrica.

Ma ci sono due problemi:

1- Questo approccio non riesce a recuperare più di 5-6 gradi. Questo potrebbe andare anche bene per uno che ha una scoliosi di 10 gradi, ma come la mettiamo con quelli che hanno 30 gradi di scoliosi?

2- Questo approccio provoca ancora più danni di prima perché la compensazione muscolare da un lato ti aiuta a raggiungere la simmetrica scheletrica, ma allo stesso modo ti provoca una grave asimmetrica muscolare. Possiamo addirittura dire che c’è un rapporto inversamente proporzionale, quanto più ti fa diventare scheletricamente simmetrico, tanto più ti fa diventare muscolarmente asimmetrico.

L’asimmetria muscolare è molto dannosa per il corpo perché provoca tensioni muscolari, stress e sintomatologie varie. Infatti compensando muscolarmente un lato del corpo diventa iperteso e contratto e l’altro lato rilassato. Ciò può provocare dolori muscolari, problemi alla respirazione e compressione degli organi interni (problemi digestivi, ansia……). E’ evidente come questo approccio anziché essere una soluzione spesso diventi origine di ulteriori problemi nel paziente.

La scoliosi si può risolvere sul serio

 Per prima cosa mi presento velocemente.

 Mi chiamo Valerio, ho circa 31 anni e fino a due anni fa passavo buona parte del mio tempo in un letto. Non certo per dormire, ma solo per rilassare la mia schiena. Per cui per una buona parte della mia vita ho studiato, letto libri, parlato e fatto molte cose proprio sdraiato su un letto. Gli altri mi domandavano perché passassi tanto tempo proprio su un letto, io gli rispondevo che almeno riuscivo a rilassarmi.

 Non ti ho detto che fino a qualche anno fa avevo una scoliosi di 30 gradi con torsione. Non proprio uno scherzetto, per intenderci. Ovviamente secondo gli specialisti non potevo fare nulla se non un pò di fisioterapia.

Non potrò mai dimenticare la prima volta che entrai nel “fantastico” mondo della scoliosi. Quando, quasi 10 anni fa, mi recai per la prima volta da un ortopedico per mostrargli la mia rx con scoliosi di 30 gradi a S più torsione lui mi disse che una scoliosi del genere non poteva assolutamente essere risolta.

 Ma tutto questo è solo un triste ricordo perché oggi la mia scoliosi è quasi completamente scomparsa. Esatto, sono riuscito a risolverla.

valerio-prima-e-dopo-viso-corpo

La spina dorsale può essere raddrizzata attraverso un metodo che applica le regole della biomaccanica umana. Conoscendo il bio-meccanismo che regola la postura del corpo umano si può comprendere la causa della scoliosi e infine riportare una spina dorsale in simmetria. Tutto questo senza alcun intervento chirurgico o compensazione muscolare.

 Lo strumento da adottare è un’applicazione da inserire in bocca (Rectifier) che permette di stirare la colonna vertebrale e riportarla in simmetria perfetta.

 Se vuoi avere più informazioni scarica il libro gratuito: Come Ho Finalmente Raddrizzato la Spina Dorsale

Navigando su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie. Più Informazioni

Questo Sito Utilizza i Cookie. Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l’utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l’utilizzo del Web sarebbe un’esperienza molto più frustrante. I cookie vengono utilizzati per vari scopi. Li utilizziamo, ad esempio, per memorizzare le tue preferenze, per rendere più pertinenti le informazioni che visualizzi, per contare il numero di visitatori che riceviamo su una pagina, per aiutarti a registrarti ai nostri servizi e per proteggere i tuoi dati.

Close